tempo psicologa prato benessereQuante volte ti capita di mettere in atto comportamenti di sacrificio?

Di rinunciare a qualcosa di importante per te pur di far contento qualcun’altro?

 

Ho incontrato molte persone, ad esempio, che si fanno carico totalmente delle situazioni familiari problematiche fino al punto di impedire a loro stesse ogni possibile sviluppo della propria vita.

Arrivano ad accettare che il loro destino venga deciso dai bisogni altrui e non si oppongono in nessun modo alle rinuncia personali in nome del “bene” dei loro cari. Riesci a pensare a qualche momento della tua vita in cui ti sei trovato incastrato in questo meccanismo?

Questa è la tipica concezione di sacrificio inteso come rinuncia e privazione, mentre in realtà il termine “sacrificio” vuol dire rendere sacro il nostro tempo, renderlo più significativo grazie alla consapevolezza del suo valore, e non sprecandolo in comportamenti simil-eroici.

Abbandoniamo il mantello rosso da Superman e ricordiamoci che un sacrificio “sano” si fonda sempre sull’amore per se stessi e su un’azione rivolta alla ricerca della gioia.

Il sacrificio implica certamente il rinunciare a qualcosa ora, ma soltanto per stare meglio dopo. Deve essere un atto psicologico trasformativo di noi stessi e deve aiutarci a fare chiarezza nel nostro percorso personale.

Lo spazio lasciato libero, nella nostra mente, dalla rinuncia a legami o situazioni su cui si è basata finora la nostra vita, sarà riempito da cose nuove e straordinarie. Ci sarà un vuoto iniziale, ma da questo vuoto nascerà qualcosa di buono per noi stessi.

psicologo prato depressione ansia

Quando manca il coraggio di affrontare la realtà che non ci piace e la capacità di impegnarsi per cambiare la propria vita, tendiamo a percepirci come vittime o incapaci.

Così se il nostro partner ci tradisce, scegliamo di rimanere nella coppia, perché sentiamo di essere colpevoli di qualcosa e sacrificandoci speriamo di recuperare il suo amore. Oppure compensiamo la nostra insicurezza pensando di essere così speciali da avere la forza e l’energia di salvare la relazione con il nostro sacrificio. In realtà in questi momenti non diamo il giusto valore alle nostre energie fisiche, psicologiche ed emotive, e non siamo in grado di avere cura di noi stessi.

Se invece abbiamo una sana autostima, sappiamo che non è possibile dare all’altro più energia di quanta ne possediamo, e siamo capaci di difendere il nostro personale e prezioso spazio psicofisico dagli altri.

Con l’aiuto di un percorso evolutivo possiamo arrivare a capire che siamo tutti contemporaneamente forti e deboli, capaci e incapaci, e che abbiamo dentro di noi la possibilità di salvarci o di distruggerci. E’ importante assumersi la responsabilità della propria vita e riconoscere che abbiamo contribuito, inconsapevolmente, a determinare con i nostri comportamenti le situazioni che ci fanno sentire frustrati ed infelici.

Dare valore ai nostri sacrifici significa dare valore al nostro tempo, viverlo a pieno, con energia e passione. Ma significa anche donare agli altri la versione più autentica e limpida di noi stessi.

E non c’è regalo più grande che possiamo fare a chi amiamo!

Il tuo tempo è prezioso!
The following two tabs change content below.
Psicologa e psicoterapeuta ad orientamento psicodinamico interpersonale. Non vi farò accomodare sul lettino e non leggo nella mente (purtroppo!). Credo che viaggiare sia la cosa più bella del mondo e che il viaggio più straordinario sia quello dentro noi stessi. In 3 parole? Creatività, impegno ed autoironia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.