manipolazione emotiva psicologa pratoA volte, parlando con i miei clienti della loro relazione di coppia, scopriamo che ci sono, o ci sono stati in passato, dei momenti in cui si è attivata una dinamica di manipolazione emotiva tra loro ed il partner.

In alcuni casi si tratta di una strategia messa in atto in modo esplicito, quasi per gioco. In altri, c’è una vera e propria strategia alla base, utilizzata per ottenere qualcosa dal partner senza dover arrivare ad un confronto diretto.

Finché la manipolazione avviene in un contesto giocoso può rivelarsi anche divertente, purché la coppia sia consapevole che uno dei due partner viene in qualche modo “guidato” dall’altro in una certa direzione.

Ma come si capisce quando la manipolazione diventa pericolosa?

Quando una persona mi racconta che la moglie lo ha “minacciato” di non avere rapporti sessuali con lui quella sera se non fosse tornato prima da lavoro, spesso lo fa col sorriso, specialmente se si tratta di una dinamica nuova all’interno della relazione.

Stessa cosa vale per una ragazza che si trova la colazione servita a letto il sabato mattina quando il fidanzato vuole ottenere il suo benestare per un finesettimana da solo con gli amici organizzato all’ultimo minuto.

Ma in alcune relazioni queste manipolazioni relativamente innocue rischiano di diventare sempre più minacciose. Fino al punto in cui uno dei partner costringe l’altro ad accettare un qualcosa che va contro i suoi valori, o gli impedisce di dire “no” quando lo desidera.

Come riconoscere un partner manipolativo?

Osserva il modo in cui il tuo partner reagisce quando respingi una sua richiesta: rispetta la tua decisione? ti assilla più volte durante il giorno fino a farti accettare? ti minaccia o diventa violento? ti punisce con il silenzio/negandoti qualcosa?

Se il tuo partner non riesce ad accettare un tuo rifiuto, anche dopo avergli spiegato le tue ragioni in modo chiaro, e tenta in ogni modo di piegarti al suo volere, probabilmente la vostra è una relazione manipolativa e poco sana.

La manipolazione inizia in modo graduale e diventa sempre più grave. All’inizio le richieste sono piccole, sembrano insignificanti. Poi si trasformano in limitazioni della libertà del partner, ogni giorno più pesanti e spesso violente. Il livello di tolleranza del manipolatore davanti al rifiuto del partner si assottiglia in modo sistematico e la vittima si trova ad assecondare le sue richieste in modo automatico, per paura delle possibili ritorsioni.

Alcune persone credono che amare davvero qualcuno significhi non poter mai dire di “no”, in realtà non è l’amore che impedisce di ribellarsi alla manipolazione, ma la poca autostima ed il bisogno di assecondare sempre gli altri, per paura di venir giudicati in modo negativo.

coppia manipolazione emotiva psicologa prato

Come interrompere la dinamica della manipolazione emotiva?

Inizia sempre da te stesso. Se siamo insicuri di chi siamo, sarà sempre facile per gli altri “muoverci” nella direzione che desiderano.

Chiedersi quali sono le cose per cui siamo disposti a combattere, che cosa amiamo e cosa odiamo, quali sono le nostre opinioni sull’amore e sulle relazioni di coppia, è fondamentale per creare dei confini saldi tra noi e l’Altro.

I confini sono i contenitori, le infrastrutture della nostra vita.

Riguardano le cose a cui siamo disposti a dire “SI” e le cose che vogliamo tenere vicino a noi, dentro la nostra vita.

Conoscere profondamente noi stessi significa conoscere quali sono i nostri confini interni ed essere capaci di donare agli altri la versione migliore di noi, senza il bisogno di accontentare tutti soltanto per farci ascoltare.

Confini solidi ci aiutano a liberarci delle persone manipolative, narcisiste, dei bulli che ci perseguitano da tutta la vita. Da chi non ci rispetta.

Quando siamo capaci di accettarci completamente, nel qui e ora, senza condizioni, gettiamo la base per la nostra autostima. E quando possiamo amare noi stessi ci apriamo alle relazioni con gli altri in modo genuino, non soltanto in risposta a bisogni interni sconosciuti.

Una relazione matura presuppone l’incontro tra due persone che si conoscono intimamente e si amano, accettano i propri confini, ne sono consapevoli e riescono a trovare risposta ai propri bisogni in modo autonomo, senza dipendere dalla presenza dell’altro.

Se credi di essere prigioniero di una relazione manipolativa o senti di aver bisogno di aiuto per capire quali sono i tuoi confini interni, mettiti in contatto con me ed insieme capiremo come iniziare il tuo Percorso Detox ideale!

 

 

 

Goodbye manipolazione emotiva!
The following two tabs change content below.
Psicologa e psicoterapeuta ad orientamento psicodinamico interpersonale. Non vi farò accomodare sul lettino e non leggo nella mente (purtroppo!). Credo che viaggiare sia la cosa più bella del mondo e che il viaggio più straordinario sia quello dentro noi stessi. In 3 parole? Creatività, impegno ed autoironia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.